Teleobiettivo Canon EF-S 55-250mm f4-5.6 IS STM

I migliori teleobiettivi per foto sportive, d’azione e wildlife

Per effettuare uno scatto vicino ad un soggetto distante è necessario un teleobiettivo. Ideale per foto sportive e alla fauna selvatica o per realizzare foto spontanee a persone a distanza. Può essere utilizzato anche per avvicinarsi ai dettagli che si perdono in una visione più ampia, che siano ambienti naturali o urbani. L’ampia flessibilità dei teleobiettivi insieme al loro zoom potente, li rendono molto ambiti dai fotografi. Esistono diverse varietà di modelli e la prima cosa da chiedersi è: quanto vicino si vuole ottenere il soggetto. Per ritratti e azioni a distanza, occorrerà un zoom tra i 70-200 mm. Canon offre ben 4 zoom di questo tipo 70-200 mm, tutti e 4 di superba qualità: sono vivamente consigliati, nel caso i 200 mm fossero sufficienti.

Se invece avete bisogno di avvicinarvi ad azioni di fascia media o fotografare la fauna selvatica, ci sarà bisogno almeno del 300 mm e ancora di più se fate foto wildflife o agli uccelli, il consiglio è di prendere l’obiettivo più lungo che possiate permettervi. Lo stabilizzatore d’immagine ha un valore non definito ad alto ingrandimento e se dovrete riprendere soggetti che si muovono rapidamente, diventa necessaria la messa a fuoco USM.

Chi scatta azioni o in condizioni di scarsa illuminazione, apprezzerà obiettivi con apertura più larga, indicati da numeri f bassi, come l’f2.8. Questi possono rendere l’obiettivo più grande, più pesante e più costoso di modelli con aperture medie, ma hanno il grande vantaggio di raccogliere più luce. Questo permette tempi di posa più rapidi, che consentono di immortalare l’azione o ridurre le vibrazioni della fotocamera, senza dover aumentare la sensibilità e compromettere la qualità dell’immagine. Piccoli numeri f permettono anche di ottenere una maggiore sfocatura sugli sfondi, auspicabile in molte azioni, fauna selvatica o ritratti da lontano.